Il viaggio del nostro Vincenzo continua senza sosta tra le eccellenze made in Calabria. Questa volta il protagonista è il simbolo della dieta mediterranea: l’olio extravergine d’oliva italiano. Il nuovo arrivato in casa Spes? Il nettare prodotto dall’azienda Zungrone, una realtà giovane in provincia di Catanzaro e prossima alla conversione al biologico.

L’oro verde

L’Azienda nasce nel 2018 col preciso intento di offrire al consumatore un prodotto genuino e pregiato in un mercato sempre più disattento. L’ampia offerta dei tanti tipi di olio in commercio infatti va sempre più a discapito della qualità. L’extravergine Zungrone non subisce nessun trattamento e viene imbottigliato così come uscito dal frantoio, rigorosamente a mano. Caratterizzato da colore giallo dorato con riflessi verdi, è risultato di uno speciale mix di elementi: clima temperato, sole, particolare tipologie di olive (Carolea) e assenza di agenti inquinanti.

Gli aromatizzati

Oltre all’olio extravergine di oliva tradizionale, l’azienda affianca una gustosa linea aromatizzata con essenze naturali, ideale per dare un tocco in più ad antipasti e sfiziosi aperitivi: dall’olio all’aroma di basilico, di peperoncino, fino a quello al limone, salvia e tanti altri ancora.

Come riconoscere il vero olio extravergine d’oliva?

L’acidità è l’aspetto principale che differenzia l’evo da altri oli. L’extravergine infatti presenta acidità inferiore allo 0,8% mentre tutti gli altri hanno valori maggiori e spesso sono ricavati da scarti di spremitura, come l’olio di sansa. Quest’ultimo poco ha a che fare con i profumi e le proprietà organolettiche del nostro amato oro verde.

Loading...